La tutela del consumatore
 

Possibile fine della Democrazia in Europa sotto il nostro naso

Roberto Deboni DMIsr 18 Set 2017 07:07
Mentre qui le cose non vanno bene, fino al punto che non
siamo poi neanche cosi' sicuri che andremo a votare a fine
legislatura (qualcuno parla gia' di "proroga" ...), in
Europa le cose vanno ancora peggio.

La storia comincia cosi':

<http://www.express.co.uk/news/world/830645/Poland-EU-SUSPENSIONS-bloc-threatens-Article-7-nuclear-option-Protest>

"The European Union is threatening to punish Poland and suspend
its rights in a row over major reforms clashing with EU rules."

Pesante minaccia. Il che spinge a leggere cosa accade in Polonia.
Al governo:

<https://en.wikipedia.org/wiki/Polish_parliamentary_election,_2015>

Un partito "Legge e Giustizia" (Prawo e Sprawiedliwość) descritto
come populista di destra, nazionale e conservatore e cristiano
democratico e' attualmente al governo.
Inizialmente era a favore del libero mercato, ma poi ha cominciato
una retorica di economia di mercato sociale simile ai partiti
cristiano democratici occidentali, poi verso un protezionismo
economico di sinistra. L'obbiettivo principale rimane pero' la
lotta alla corruzione, endemico residuo del periodo sovietico.
La posizione e' morbidamente euro-scettica e contraria ad una
Europa Federale (completamento della integrazione europea).

Il primo ministro e' Beata Szydło (figlia di un operaio minatore),
laureata in filosofia. Insediata ha rimosso la bandiera UE dalla
sala delle conferenza e sostituito l'orologio nella sala del
Consiglio di Ministri con una croce.

La questione che ha sollevato chi controlla l'Europa e' nata nel
ottobre 2015, quando il governo uscente (Piattaforma Civica, liberale
conservativa e cristiano democratica) in modo scorretto, cioe'
prima della scadenza dei termini di legge, ha sostituito cinque
giudici. La ragione ? Piattaforma Civica sapeva che nelle elezioni
della settimana successiva avrebbe perso.

La legge dispone che "i giudici della Corte Costituzionale
sono da eleggere dal parlamento in carica quando il mandato
dei giudici e' scaduto. Quindi la nomina sarebbe spettata al
successivo parlamento. Infatti il Presidente, Andrzej Duda
rifiuta il giuramento dei cinque nove giudici.
Notare che con questi 5, la Piattaforma Civica (PC) avrebbe
nominato ben 14 dei 15 giudici della Corte Costituzionale!

Percio' il partito "Legge e Giustizia" ha revocato le cinque
nomine, dichiarandole incostituzionali e nominato suoi giudici
(quindi siamo a 9 giudici del precedente governo e 6 giudici
sulla linea del nuovo governo).

Inoltre nel dicembre 2015 modificava la maggioranza di
deliberazione portando il quorum a 2/3 e la partecipazione
minima di almeno 13 giudici su 15. Hmmm..., se su 13 giudici
ci sono tutti e 9 quelli della PC, essendo 2*13/3 = 9 (si arrotonda
in su), signifca che una maggioranza di due terzi puo' essere
possibile anche ai soli giudici della PC, a patto che i due
assenti siano dei giudici nuovi.

Queste nomine e queste modifiche hanno sollevato proteste
contro e contro-manifestazioni verso i contrari, sia in Polonia
che nella Unione Europea, ove rappresentanti hanno affermato
che secondo loro minacciavano la legge ed i diritti umani dei
cittadini polacchi.

Non capisco: chi ha violato la legge sono stati quei tizi che
mi ricordano tanto i "supporter" della sig.ra Clinton (liberali
fuori, ma fascisti nei metodi "dentro"). La decisione del
Presidente polacco e' stata chiara: cosi' non va!
In quanto alla modifica della maggioranze di deliberazione,
non vedo un diretto legame con la liberta' (qualcuno piu'
informato, mi spiega ?).

Naturalmente la Corte Costituzionale ha rigettato la posizione
del Parlamento sulle nomine e sulla modifica del quorum (secondo
me non potrebbe farlo: il compito della Corte Costituzionale e'
valutare le leggi e' il diritto, non "leggiferare", cioe' le
"regole" le fa' il Parlamento, i "giudici" poi le "giudicano").

Pare di capire che la parte della Corte Costituzionale che si
oppone e' stata accusata di essere il "bastione" della corruzione
(cioe' come la corruzione in Italia e' protetta dai giudici).
In ogni caso, pare che tre giudici, incluso il Presidente fino
al 2016 (per 6 anni) stiano cominciando a prendere le distanza
dagli altri colleghi nominata dalla PC. Quindi effettivamente
la situazione non pare cosi' semplice.

In quanto alla posizione popolare, le proteste verso il
governo raccoglie costantemente meno partecipanti delle
"contro-proteste" a reazione. L'associazione degli avvocati
invece sostiene i "giudici ribelli" (parte del sistema di
corruzione ?). La sinistra ha preso una posizione neutrale,
criticando i media occidentali, specialmente quelli tedeschi,
perche' secondo essa, sono diventati isterici riguardo
ad un semplice passaggio di poteri dalla PC al nuovo governo
e che non c'e' alcun colpo di stato in corso. Il piu' isterico
pare essere proprio il notorio Martin Schulz (quello dei "kapoo")
e' suo la definizione di "colpo di stato" e "situazione drammatica".

Ora che abbiamo qualche informazione in piu', andiamo al seguito:

<http://www.express.co.uk/news/world/840459/Poland-EU-leave-European-Union-Polexit-Brexit-Brussels-Warsaw>

"Will Poland bring down the EU?
Conflict between Brussels and Warsaw rages on"

Lo scontro politico tra il Gran Consigl... la Commissione Europea
ed uno dei legittimi governi europei sta prendendo una piega
piuttosto seria.

Non sembrano preoccupati i professoroni "tedeschi":

"It is after all a peripheral country, which is quite fickle
politically."

La Polonia e' solo un paese periferico, che e' piuttosto
incostante politicamente.

Mica tanto, sig.Riedel, quello attuale e' il primo governo
polacco post-comunista con una maggioranza assoluta. Tanto
volubile non lo sara' nel futuro. E poi si e' trattato di uno
spostamento dal centro al centro-destra, non un ribaltamento
centro/sinistra.

In ogni caso i burocrati europei detestano questo governo
polacco, perche' sta "zavorrando" i loro progetti con il suo
"peso morto".

Alcuni politici polacchi cominciano a parlare di "Polexit",
il che portera' l'Europa di oggi sempre piu' verso la
situazione che ha preceduta la seconda guerra mondiale:
un asse italo-tedesco, allargato alla Francia di Vichy,
contro il resto del mondo. Forse questa volta con l'aggiunta
della Spagna, che nel 1939 invece se ne era restata neutrale.
Resta da vedere cosa faranno i paesi come Belgio ed Olanda.

Per capire quello che i tedeschi stanno ignorando e' che la
Polonia e' a capo del Visegrad Group (V4): Polonia,
Repubblica Ceca, Slovacchia ed Ungheria.

Un Polexit potrebbe scatenare un effetto domino.

Il mese scorso:

<http://www.express.co.uk/news/uk/853521/brexit-nigel-farage-state-of-the-union-speech-jean-claude-juncker-guy-verhofstadt-eu-video>

"'Thank ******* we're leaving!'
Nigel Farage TERRIFIED at Juncker's plan for UNDEMOCRATIC EU"

Nigel Farage, ringrazia il cielo perche' il Regno Unito se ne
sta andando, perche' e' terrificato dal piano Juncker per una
nuova UE (non-democratica, a suo parere).

"NIGEL Farage demolished the EU's State of the Union address
today using just a handful of sentences to expose the bloc as
an in increasingly undemocratic, and Soviet-esque, sham."

"After listening to more than an hour of Jean-Claude Juncker's
self-agrandising State of the Union speech Farage’s laser-guided
attack took just seconds to dismantle almost every plan, proposal
and pontification made by the former Luxembourg politician turned
European Commission President."

Insomma, dopo avere ascoltato per un ora i sogni di grandezza di
Jean-Claude Juncker, Presidente del Gran Consigl ... Commissione
Europea, Farage ci mette pochi secondo per demolire ogni piano
e proposta pontificata dal JCJ.

L'argomento di Farage e' semplice:

“And all this to be done without the consent of the people.”

JCJ vuole "nominare" persone (neanche politici) non eletti
in nuove posizioni da creare, come un ministero della
economia UE, ed un esercito UE per una politica estera
interventista.

"Mr Farage was clearly appalled by Junker’s earlier claim that
the EU could appoint pan-European ministers with unprecedented
powers WITHOUT any form of electoral process."

Avete letto bene, i progetti di Junckers, di cariche molto
potenti, non prevedono alcun processo elettorale sul tema
(per non dire una votazione popolare se "avanzare" in
questo modo l'integrazione europea, e secondo una logica
centralista invece che federalista).

Duro il commento:

"The way you’re treating Hungary and Poland must remind them
of living under the soviet communists."

Come Junckers ed il suo consigl... commissione, sta
trattando l'Ungheria e la Polonia, ricordera' a loro come
era il vivere sotto i comunisti sovietici.

Non e' che mentre stiamo a guardare, un po' stralunati,
cosa succede in Italia, ci svegliamo un giorno per scoprire
che questa volta i ******* fascisti si sono fatti piu' furbi e
"scalano" direttamente il potere a livello europeo, risparmiandosi
cosi' una "politicamente poco corretta" invasione militare ?
the F.O. 18 Set 2017 14:49
In Europa nessuno ha intenzione di ripagare il Debito pubblico italiano.

Questo è un punto focale che ne SX ne Centro ne DX pare abbiano capito.

Coming Soon in Novembre:
*Il declino economico italiano: la crisi del 1992 e del 2011 ed il suo
incombente fisiologico epilogo*

a risentirci :-)



--
-
---
I molti partiti comunisti italiani
che stanno a DX, al centro, a SX
finiranno anche i denari di Draghi,
il 31/10/2019
Roberto Deboni DMIsr 18 Set 2017 15:32
On 18/09/17 14:49, the F.O. wrote:
> In Europa nessuno ha intenzione di ripagare il Debito pubblico italiano.
>
> Questo è un punto focale che ne SX ne Centro ne DX pare abbiano capito.

Di fronte alla eventualita' di una instaurazione di un regime ******* fascista
in tutto il continente mi pare una questione
trascurabile.
the F.O. 18 Set 2017 21:42
Io non vedo nazifascisti che bruciano biblioteche in europa.
Io non vedo nazifascisti che fanno mettere stelle gialle agli ebrei.
Io non vedo nazifascisti che scrivono libri neo mein *****pft.
Io non vedo notti di cristallo.
Io non vedo cogliono bianchi incappucciati che bruciano croci.

Al contrario in Europa vedo europei che non vogliono ripagare il debito
pubblico italiano.

In Italia vedo una marea di cattocomunisti di ******* che hanno osteggiato
in ogni modo la nascita degli USE.

In Italia vedo una marea di cattocomunisti di ******* che pur di non
ripagare il debito pubblico italiano hanno riempito in questi ultimi
quattro anni, l'italia d'immigrati clandestini subsahariani.

In Italia vedo una marea di cattocomunisti di ******* che ogni volta che
non qualcuno non è daccordo con i loro deliri, i cattocomunisti accusano
il prossimo di nazifascismo.



--
-
---
I molti partiti comunisti italiani
che stanno a DX, al centro, a SX
finiranno anche i denari di Draghi,
il 31/10/2019
Roberto Deboni DMIsr 19 Set 2017 07:52
On 18/09/17 21:42, the F.O. wrote:

> Io non vedo nazifascisti che bruciano biblioteche in europa.
> Io non vedo nazifascisti che fanno mettere stelle gialle agli ebrei.
> Io non vedo nazifascisti che scrivono libri neo mein *****pft.
> Io non vedo notti di cristallo.
> Io non vedo cogliono bianchi incappucciati che bruciano croci.

Forse avra' letto che la "mafia che conta" da criminalita' che
si rendeva nota per la violenza sulle strade, si e' evoluta in una
"mafia dei colletti bianchi". Nella sequela del "Padrino" si
descrive una simile evoluzione, con le ultime generazioni diventati
degli "imprenditori", degli "investitori" di capitali.

Certo, in Italia e' rimasto qualche rimasuglia della mafia da strada,
ma non ha potere, non per nulla periodicamente i suoi "capi" finiscono
in gabbia. Ma la mafia che conta, quella "intoccabile", come non era
mai stata toccata in passato, esiste ancora, solo che si e' evoluta.
Non trovera' mai elenchi di omicidi, di pizzi ottenuti con la violenza,
di esecuzioni e minacce. La mafia che conta oggi siede dietro le
scrivanie di grattacieli di vetro, probabilmente finanziando senza
s*****arsi anche tante attivita' illegali, anzi no, rese legali, oggi
ho visto la pubblicita' del gioco d'azzardo on-line anche sulle rete
"Focus", una vergogna! Ma finanzia anche attivita' che normalmente
si considera non legate alla criminalita', investono nel mercato delle
azioni e nelle attivita' produttive.

Ora, dopo queste evoluzione dei mezzi e dei metodi, secondo
lei, questa "mafia che conta" non e' piu' "mafia" ?
O forse i suoi principi basilari di "essere al di sopra" delle
leggi, della sua "potenzialita'" di utilizzare ancora i metodi
tradizionali (e forse qualche volta anche di recente e' ricorso
a tale soluzione, abilmente mascherata con morti piu' o meno
accidentali o per altre cause) continua a rispettare la
descrizione del codice (art.416 bis):

"L'associazione è di tipo mafioso quando coloro che ne fanno parte
si
avvalgono della forza di intimidazione del vincolo associativo
e della
condizione di assoggettamento e di omertà che ne deriva per
commettere
delitti, per acquisire in modo diretto o indiretto la
gestione o comunque il
controllo di attività economiche, di
concessioni, di autorizzazioni, appalti e
servizi pubblici o per
realizzare profitti o vantaggi ingiusti per sè o per altri
ovvero al
fine di impedire od ostacolare il libero esercizio del voto o di
procurare voti a sè o ad altri in occasione di consultazioni
elettorali."

?

Anche se hanno operano in un elegante ufficio, il mafioso resta
mafioso perche' opera secondo i criteri citati, della intimidazione,
del vincolo associativo, dell'assoggettamento e di omerta'.

Ho fatto questo paragone perche' forse se ha visto la sequela de'
"Il Padrino" e' in grado di intendere cosa ho descritto.

Parimenti, il fascismo non ha tanto a che fare con il bruciare
biblioteche, mettere stelle gialle sugli ebrei, scrivere un libro
"mein *****pf", uccidere i sostenitori che sono diventati scomodi,
andare in giro con il cappuccio a bruciare croci (il che ha piu'
a che fare con il fenomeno razzista piuttosto che fascista, ma
sorvoliamo). Ed il fascismo non ha neanche a che fare con
l'esaltazione del fascio littoria ed un gesto con la mano tesa.
I primi sono metodi antiquati ed i secondi simbolismi obsoleti.

Ogni nuovo fascismo introdurre nuovi e diversi simbolismi,
perche' se non si maschera, non potra' essere accettato.
Sia il fascismo, ed ancora di piu' nazismo, se non avessero
mentito in modo spudorato alla cittadinanza, non avrebbero neanche
potuto in sogno salire al potere. Dato che la stupidita' umana ha
un limite, tali menzogne cosi' grosse funzionano una sola volta.
Quindi il successivo ritorno del fascismo dovra' presentarsi con
una nuova faccia, anzi, quale migliore camuffamento che presentarsi
con i simboli dei nemici piu' accerimi ?
E sicuramente aiuta in questo camuffamento anche l'evoluzione dei
mezzi a disposizione, delle nuove tecniche di psicologia, e di
nuove tecnologie talmente innovative da avere anche rivoluzionato
profondamenti gli schemi sociali, come quella di una societa' dei
"selfie" e dei "flash mob".
Perche' usare squadristi e bruciare libri, quando nessuno piu'
legge libri, e gli oppositori si possono fare scompare virtualmente,
rendendoli invisibili alle masse ?
La violenza fisica e' troppo rischiosa e quindi controproducente.
Con nuove alternative piu' subdole, perche' rischiare di farsi
scoprire subito per quello che si e' ?

Insomma, non credera' che il "fine" del fascismo sia la
violenza in se' ? Cosi' ingenuo ?

> Al contrario in Europa vedo europei che non vogliono ripagare
> il debito pubblico italiano.

Secondo lei dovrebbero "rimborsare" il debito italiano ?

> In Italia vedo una marea di cattocomunisti di ******* che hanno
> osteggiato in ogni modo la nascita degli USE.

Il comunismo in Europa ormai e' un mito.
Non sara' cosi' ignorante dei fatti dell'ultimo ventennio da
pensare che il sig.Putin sia un comunista ?
E che il regime in ******* sia un regime comunista ?
Ha almeno una infarinatura di marxismo e comunismo ?
Chi ha un minimo di nozioni di sistemi politici le potra'
spiegare che il regime in ******* oggi e' un perfetto esempio
di regime fascista, come quello dei sig.ri Hitler e Mussolini.
Forse con qualche ammodernamento dei metodi, ma la ratio
e' quella.

Si ricorda l'impresa dei fuorisciti della disciolta Democrazia
Proletaria che hanno "occupato" il movimento verde messo in piede
dai radicali ? Nel giro di un congresso ne hanno preso il controllo,
trasformandolo in una "anguria" (verde fuori, rossa dentro).

Ebbene, chi la fa, l'aspetti. Questa volta e' stata la destra,
aiutata dalle "primarie alla italiana", che ha occupato lo
strumento politico della sinistra, oggi il PD. Il sig.Renzi e'
un perfetto rappresentante di un regime fascista, in nessuno
modo la sua politica, in anni di governo si puo' definire di
sinistra, tanto meno comunista.

Le stesse leggi antifasciste di recente introduzione sono leggi
"fasciste", un proseguimento della azione di mascheramento del
ritorno del fascismo al potere.

...snip...
the F.O. 19 Set 2017 10:46
Il Tue, 19 Sep 2017 07:52:53 +0200, Roberto Deboni DMIsr ha scritto:

> On 18/09/17 21:42, the F.O. wrote:
>
>> Io non vedo nazifascisti che bruciano biblioteche in europa.
>> Io non vedo nazifascisti che fanno mettere stelle gialle agli ebrei.
>> Io non vedo nazifascisti che scrivono libri neo mein *****pft.
>> Io non vedo notti di cristallo.
>> Io non vedo cogliono bianchi incappucciati che bruciano croci.
>
> Forse avra' letto che la "mafia
la mafia è un fenomeno umano diverso dal nazifascismo.


> Secondo lei dovrebbero "rimborsare" il debito italiano ?
No! il debito lo hanno fatto gli italiani e lo debbono ripagare gli
italiani. Se non vuoi pagare debiti, basta non fare debito!.


> Il comunismo in Europa ormai e' un mito.
Nel PSE non credo, in Italia è profondamente radicato e si è saldato con
i cattocomunisti.


> Le stesse leggi antifasciste di recente introduzione sono leggi
> "fasciste", un proseguimento della azione di mascheramento del ritorno
> del fascismo al potere.
le presunte nuove leggi antifasciste proposte dal cattocomunista Fiano
(che è imho un fatto incidentale che sia di religione ebraica) non
servono ad un ******* perchè in Italia le leggi anti-fascismo ed anti-
apologia di fascismo, ci sono già e ci sono dal 1947.

Se mai in Italia mancano le leggi anti-comunismo ed anti apologia-
comunista (ad esempio messa al bando della bandiera rossa+falce e
martello che è iconografia URSS, iconografia cheghevara che è un
terrorista morto ******* in centro america, ed iconografia leninista)
tutte ideologie ed atteggiamenti che sono altrettanto liberticidi.

Polacchi, ungheresi, rumeni, bulgari, cechi e slovacchi ed ex teutonici
della germania est, ne avrebbero di cosine da raccontare sul perchè
bisogna mettere al bando in Europa ed in Italia anche le iconografie
sovietiche con la relativa apologia politica comunista

:-D






--
-
---
I molti partiti comunisti italiani
che stanno a DX, al centro, a SX
finiranno anche i denari di Draghi,
il 31/10/2019
Roberto Deboni DMIsr 20 Set 2017 03:02
On 19/09/17 10:46, the F.O. wrote:

...snip...

> Se mai in Italia mancano le leggi anti-comunismo ed anti apologia-
> comunista (ad esempio messa al bando della bandiera rossa+falce e
> martello che è iconografia URSS, iconografia cheghevara che è un
> terrorista morto ******* in centro america, ed iconografia leninista)
> tutte ideologie ed atteggiamenti che sono altrettanto liberticidi.

In realta' in Italia si dovrebbe sforbiciare il 90% delle leggi.
Perche' in una vera democrazia non devono esserci ne leggi antifasciste,
ne antincomuniste: deve bastare la legislazione ordinaria quando dal
"dire" si passa ad un "fare" in contrasto con i diritti tutelati
dalle leggi "ordinarie". Ma fino a quel punto, ogni espressione di
pensiero deve essere permessa, anche la richiesta di secessione da
uno Stato in cui ormai si riconoscono solo fascisti e comunisti.

...snip...

Condivido che e' sorpredente come il fascismo sia stato "represso" dalla
legislazione, quando il comunismo e' altrettanto "anti-democratico".
Se la logica delle leggi antifasciste era di prevenire una aggressione
ai principi democratici, in una Italia che non ha mai avuto un profondo
sentimento democratico, tale prevenzione doveva anche essere rivolta
verso il comunismo. Non e' un caso che spesso i comunisti abbiano
usato violenza verso i veri democratici, violando anche le leggi
ordinarie dello Stato: fa parte della loro cultura anti-democratica.
Esattemente come per i fascisti.
doppio..massimo 20 Set 2017 22:35
Roberto Deboni DMIsr wrote:

... hic...

--
Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare

B. Blutarski
maurio 21 Set 2017 07:38
Il giorno lunedì 18 settembre 2017 21:42:36 UTC+2, the F.O. ha scritto:
> Io non vedo nazifascisti che bruciano biblioteche in europa.
> Io non vedo nazifascisti che fanno mettere stelle gialle agli ebrei.
> Io non vedo nazifascisti che scrivono libri neo mein *****pft.
> Io non vedo notti di cristallo.
> Io non vedo cogliono bianchi incappucciati che bruciano croci.
>
> Al contrario in Europa vedo europei che non vogliono ripagare il debito
> pubblico italiano.
>
> In Italia vedo una marea di cattocomunisti di ******* che hanno osteggiato
> in ogni modo la nascita degli USE.
>
> In Italia vedo una marea di cattocomunisti di ******* che pur di non
> ripagare il debito pubblico italiano hanno riempito in questi ultimi
> quattro anni, l'italia d'immigrati clandestini subsahariani.
>
> In Italia vedo una marea di cattocomunisti di ******* che ogni volta che
> non qualcuno non è daccordo con i loro deliri, i cattocomunisti accusano
> il prossimo di nazifascismo.
>
>
riassumendo ' il comunismo' è una patologia ben dimostrabile.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

La tutela del consumatore | Tutti i gruppi | it.discussioni.consumatori.tutela | Notizie e discussioni consumatori | Consumatori Mobile | Servizio di consultazione news.