La tutela del consumatore
 

No pin x Postamat

Temesh 3 Set 2017 19:53
Ciao a tutti, volevo chiedere cosa ne pensate dell'impostazione del nuovo
bancomat di Poste (PostaMat), che ho ricevuto da poco, che, grazie alle
nuove funzionalita' (es. contactless ecc.), per spese sotto i 25 euro non
richiede di digitare il pin.
Non mi sembra bello, visto che se rubato, o sottratto da persona che poi lo
rimette a posto, puo' essere usato.. Ad esempio uno scippatore che lo sa,
va in fretta in alcuni negozi e oltre ai soldi del portafoglio sfrutta
questa ottima variazione della banca, che probabilmente ha pensato che
inserire il pin e' una cosa fasti*****sa per il cliente, e possibilmente
evitabile..
Sono io che non afferro la ragione dell'utilita' ?

Saluti
ilChierico 3 Set 2017 22:40
On 03/09/2017 19:53, Temesh wrote:

> Sono io che non afferro la ragione dell'utilita' ?

No.

Speriamo in san Mastercard per le carte di credito, sui bancomat
andrebbero aboliti per legge, visto che le banche non garantiscono un
alcunche'.
Temesh 4 Set 2017 00:37
"ilChierico" <ilchierico@mailconnect.it> ha scritto nel messaggio
news:oohpb1$ccb$2@newsreader1.mclink.it...
> On 03/09/2017 19:53, Temesh wrote:
>
>> Sono io che non afferro la ragione dell'utilita' ?
>
> No.
>
> Speriamo in san Mastercard per le carte di credito, sui bancomat

che mettano la fotografia, almeno, dato che il documento non lo chiedono
tutti :-(
Korben Dallas 4 Set 2017 10:35
Il giorno domenica 3 settembre 2017 19:53:24 UTC+2, Temesh ha scritto:
> Sono io che non afferro la ragione dell'utilita' ?
>
> Saluti

utilità sì, perchè in Italia non siamo abituati ad utilizzarle per i
micropagamenti, mentre all'estero è diverso (pensa di pagare un centinaio di
caffè inserendo ogni volta il codice o la firma).
Il problema giustamente è la sicurezza, però a conti fatti, se dovessero
rubarti la carta di credito i 25 euro della contactless sarebbero la
preoccupazione minore.

Cmnq non è una scelta di Poste, quasi tutte le carte oggi sono contactless.
WNC2 4 Set 2017 11:28
Il 03/09/17 19:53, Temesh ha scritto:
> Ciao a tutti, volevo chiedere cosa ne pensate dell'impostazione del nuovo
> bancomat di Poste (PostaMat), che ho ricevuto da poco, che, grazie alle
> nuove funzionalita' (es. contactless ecc.), per spese sotto i 25 euro non
> richiede di digitare il pin.
> Non mi sembra bello, visto che se rubato, o sottratto da persona che poi lo
> rimette a posto, puo' essere usato.. Ad esempio uno scippatore che lo sa,
> va in fretta in alcuni negozi e oltre ai soldi del portafoglio sfrutta
> questa ottima variazione della banca, che probabilmente ha pensato che
> inserire il pin e' una cosa fasti*****sa per il cliente, e possibilmente
> evitabile..
> Sono io che non afferro la ragione dell'utilita' ?
>
> Saluti
>
>

qualsiasi carta contactless non richiede più il PIN per acquisti <25€ e
non viene neanche più rilasciata la ricevuta per il cliente, a meno che
non venga esplicitamente richiesta al POS

concordo sul fatto che sia un emerita *****ata
WNC2 4 Set 2017 11:29
Il 04/09/17 10:35, Korben Dallas ha scritto:
> Il giorno domenica 3 settembre 2017 19:53:24 UTC+2, Temesh ha scritto:
>> Sono io che non afferro la ragione dell'utilita' ?
>>
>> Saluti
>
> utilità sì, perchè in Italia non siamo abituati ad utilizzarle per i
micropagamenti, mentre all'estero è diverso (pensa di pagare un centinaio di
caffè inserendo ogni volta il codice o la firma).
> Il problema giustamente è la sicurezza, però a conti fatti, se dovessero
rubarti la carta di credito i 25 euro della contactless sarebbero la
preoccupazione minore.
>
> Cmnq non è una scelta di Poste, quasi tutte le carte oggi sono contactless.
>


fosse un limite a 5€ avrebbe senso, a 25€ è cretino
Pennacchi Antonio 4 Set 2017 14:04
Il 3/09/2017 8:53 PM, Temesh ha scritto:
> Ciao a tutti, volevo chiedere cosa ne pensate dell'impostazione del nuovo
> bancomat di Poste (PostaMat), che ho ricevuto da poco, che, grazie alle
> nuove funzionalita' (es. contactless ecc.), per spese sotto i 25 euro non
> richiede di digitare il pin.
> Non mi sembra bello, visto che se rubato, o sottratto da persona che poi lo
> rimette a posto, puo' essere usato.. Ad esempio uno scippatore che lo sa,
> va in fretta in alcuni negozi e oltre ai soldi del portafoglio sfrutta
> questa ottima variazione della banca, che probabilmente ha pensato che
> inserire il pin e' una cosa fasti*****sa per il cliente, e possibilmente
> evitabile..
> Sono io che non afferro la ragione dell'utilita' ?
>
> Saluti

Fuori dal terzo mondo invece è molto utile.

Pagare un caffè, o il biglietto dell'autobus-metropolitana senza dover
inserire il pin ogni volta è una comodità.
cleber 4 Set 2017 14:11
Pennacchi Antonio ci ha detto :

> Pagare un caffè, o il biglietto dell'autobus-metropolitana senza dover
> inserire il pin ogni volta è una comodità.

Nessuno lo nega, e' il limite di spesa che imho e' troppo alto, in mano a un
malintenzionato a botte di 25 euro si fa una cifra importante.
Imho il limite non dovrebbe superare i 10 euro.

--
Non tutti i musulmani sono terroristi ma
tutti i terroristi sono musulmani (cit.)
Bernardo Rossi 4 Set 2017 14:12
Temesh <cdp3333@libero.it> ha scritto:

> Sono io che non afferro la ragione dell'utilita' ?

C'e' anche chi dice che potrebbero leggertelo mentre lo tieni in tasca
nel portafogli.
Non so se sia vero oppure paranoia, ma per i timorosi vendono delle
bustine metalliche apposite, che dicono lo schermi dalla lettura.
Qui da noi qualche euro l'una, da aliexpress pochi centesimi il pacchetto
da 10.
Valerio Vanni 4 Set 2017 22:50
On Mon, 04 Sep 2017 12:12:47 GMT, "Bernardo Rossi" <b.rossi ******* it>
wrote:
>C'e' anche chi dice che potrebbero leggertelo mentre lo tieni in tasca
>nel portafogli.
>Non so se sia vero oppure paranoia, ma per i timorosi vendono delle
>bustine metalliche apposite, che dicono lo schermi dalla lettura.
>Qui da noi qualche euro l'una, da aliexpress pochi centesimi il pacchetto
>da 10.

Basta tenere più carte vicine, il POS protesta se gli si avvicinano
più carte contemporaneamente.


--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
frengo 5 Set 2017 00:59
Il 04/09/2017 10:35, Korben Dallas ha scritto:
> Il giorno domenica 3 settembre 2017 19:53:24 UTC+2, Temesh ha scritto:
>> Sono io che non afferro la ragione dell'utilita' ?
>>
>> Saluti
>
> utilità sì, perchè in Italia non siamo abituati ad utilizzarle per i
micropagamenti,

> mentre all'estero è diverso (pensa di pagare un centinaio di caffè inserendo
ogni volta il codice o la firma).


Questa situazione e' irreale, soprattutto se i cento caffe' li vai a
prendere sempre allo stesso bar.
Gia' intorno al decimo secondo me il barista ti ci mette il Guttalax (se
e' buono) :-)

Scherzi a parte, non e' che non siamo abituati, e' che molti esercizi
(penso la maggior parte) rifiutano esplicitamente i pagamenti al di
sotto di una certa soglia.
E onestamente, se la soglia e' bassa, io non me la sento neanche di
piantare un ******* perche' mi rendo conto che l'incidenza delle
commissioni potrebbe portare addirittura ad una perdita per l'esercente.

frengo
Napo 5 Set 2017 08:36
Il 03/09/17 19:53, Temesh ha scritto:
> Ciao a tutti, volevo chiedere cosa ne pensate dell'impostazione del nuovo
> bancomat di Poste (PostaMat), che ho ricevuto da poco, che, grazie alle
> nuove funzionalita' (es. contactless ecc.), per spese sotto i 25 euro non
> richiede di digitare il pin.
> Non mi sembra bello, visto che se rubato, o sottratto da persona che poi lo
> rimette a posto, puo' essere usato.. Ad esempio uno scippatore che lo sa,
> va in fretta in alcuni negozi e oltre ai soldi del portafoglio sfrutta
> questa ottima variazione della banca, che probabilmente ha pensato che
> inserire il pin e' una cosa fasti*****sa per il cliente, e possibilmente
> evitabile..
> Sono io che non afferro la ragione dell'utilita' ?
>
> Saluti
>
>

Lo puoi disabilitare dal sito delle poste.
Fatto subito appena abilitata la carta.
GIulia 5 Set 2017 15:57
> che mettano la fotografia, almeno, dato che il documento non lo chiedono
> tutti :-(

Veramente mi sembra che sia stato vietato dai circuiti chiedere il documento.

Giulia
ilChierico 5 Set 2017 21:14
On 04/09/2017 14:04, Pennacchi Antonio wrote:

> Pagare un caff�, o il biglietto dell'autobus-metropolitana senza dover
> inserire il pin ogni volta � una comodit�.

Tu lasci la porta di casa tua sempre aperta e senza serrature? Buono a
sapersi...
Pennacchi Antonio 6 Set 2017 21:31
Il 3/09/2017 8:53 PM, Temesh ha scritto:
> Ciao a tutti, volevo chiedere cosa ne pensate dell'impostazione del nuovo
> bancomat di Poste (PostaMat), che ho ricevuto da poco, che, grazie alle
> nuove funzionalita' (es. contactless ecc.), per spese sotto i 25 euro non
> richiede di digitare il pin.
> Non mi sembra bello, visto che se rubato, o sottratto da persona che poi lo
> rimette a posto, puo' essere usato.. Ad esempio uno scippatore che lo sa,
> va in fretta in alcuni negozi e oltre ai soldi del portafoglio sfrutta
> questa ottima variazione della banca, che probabilmente ha pensato che
> inserire il pin e' una cosa fasti*****sa per il cliente, e possibilmente
> evitabile..
> Sono io che non afferro la ragione dell'utilita' ?
>
> Saluti
>
>
Fuori dal terzo mondo invece è molto utile.

Pagare un caffè, o il biglietto dell'autobus-metropolitana senza dover
inserire il pin ogni volta è una comodità.
Erasmo da Rotterdam 7 Set 2017 10:04
Temesh <cdp3333@libero.it> ha scritto:

> Ciao a tutti, volevo chiedere cosa ne pensate dell'impostazione del nuovo
> bancomat di Poste (PostaMat), che ho ricevuto da poco, che, grazie alle
> nuove funzionalita' (es. contactless ecc.), per spese sotto i 25 euro non
> richiede di digitare il pin.
> Non mi sembra bello, visto che se rubato, o sottratto da persona che poi lo
> rimette a posto, puo' essere usato.. Ad esempio uno scippatore che lo sa,
> va in fretta in alcuni negozi e oltre ai soldi del portafoglio sfrutta
> questa ottima variazione della banca, che probabilmente ha pensato che
> inserire il pin e' una cosa fasti*****sa per il cliente, e possibilmente
> evitabile..
> Sono io che non afferro la ragione dell'utilita' ?

A parte che la banca non decide nulla, semmai il circuito e/o SIA.
Nei negozi che non vogliono rischiare, si chiede il documento, come accade a
Leroy Merlin.

In caso di furto, gli importi rubati ricadono unicamente sull'esercente e non
sul
pos*****re della carta.
Erasmo da Rotterdam 7 Set 2017 10:06
frengo <frengo@autoscuola.fg> ha scritto:

> Il 04/09/2017 10:35, Korben Dallas ha scritto:
>> Il giorno domenica 3 settembre 2017 19:53:24 UTC+2, Temesh ha
scritto:
>>> Sono io che non afferro la ragione dell'utilita' ?
>>>
>>> Saluti
>>
>> utilità sì, perchè in Italia non siamo abituati ad utilizzarle per i
micropagamenti,
>
>> mentre all'estero è diverso (pensa di pagare un centinaio di caffè
inserendo ogni volta il codice o la firma).
>
>
> Questa situazione e' irreale, soprattutto se i cento caffe' li vai a
> prendere sempre allo stesso bar.
> Gia' intorno al decimo secondo me il barista ti ci mette il Guttalax
(se
> e' buono) :-)
>
> Scherzi a parte, non e' che non siamo abituati, e' che molti esercizi
> (penso la maggior parte) rifiutano esplicitamente i pagamenti al di
> sotto di una certa soglia.
> E onestamente, se la soglia e' bassa, io non me la sento neanche di
> piantare un ******* perche' mi rendo conto che l'incidenza delle
> commissioni potrebbe portare addirittura ad una perdita per
l'esercente.

Non è così, l'esercente non vuole accettare la carta perché su quegli
importi ci paga certamente le tasse e ti saluto il "nero".

Ultimamente, i pos*****ri di carte pagano qualcosa in più di quota
annuale proprio per abbassare ulteriormente le commissioni agli
esercenti.
WNC2 7 Set 2017 11:40
Il 07/09/17 10:06, Erasmo da Rotterdam ha scritto:
>> Scherzi a parte, non e' che non siamo abituati, e' che molti esercizi
>> (penso la maggior parte) rifiutano esplicitamente i pagamenti al di
>> sotto di una certa soglia.
>> E onestamente, se la soglia e' bassa, io non me la sento neanche di
>> piantare un ******* perche' mi rendo conto che l'incidenza delle
>> commissioni potrebbe portare addirittura ad una perdita per
> l'esercente.
>
> Non è così, l'esercente non vuole accettare la carta perché su quegli
> importi ci paga certamente le tasse e ti saluto il "nero".


suggerito tranquillamente dal 90% dei clienti, anche se non gliene viene
nulla in tasca, l'evasione è endemica in italia.


> Ultimamente, i pos*****ri di carte pagano qualcosa in più di quota
> annuale proprio per abbassare ulteriormente le commissioni agli
> esercenti.


d'altronde se lo vuoi rendere obbligatorio......
Erasmo da Rotterdam 7 Set 2017 16:46
WNC2 <wnc2@nospamwbc2.biz> ha scritto:

> Il 07/09/17 10:06, Erasmo da Rotterdam ha scritto:
>>> Scherzi a parte, non e' che non siamo abituati, e' che molti esercizi
>>> (penso la maggior parte) rifiutano esplicitamente i pagamenti al di
>>> sotto di una certa soglia.
>>> E onestamente, se la soglia e' bassa, io non me la sento neanche di
>>> piantare un ******* perche' mi rendo conto che l'incidenza delle
>>> commissioni potrebbe portare addirittura ad una perdita per
>> l'esercente.
>>
>> Non è così, l'esercente non vuole accettare la carta perché su quegli
>> importi ci paga certamente le tasse e ti saluto il "nero".
>
>
> suggerito tranquillamente dal 90% dei clienti, anche se non gliene viene
> nulla in tasca, l'evasione è endemica in italia.

E i servizi sono adeguati all'evasione.

>
>
>> Ultimamente, i pos*****ri di carte pagano qualcosa in più di quota
>> annuale proprio per abbassare ulteriormente le commissioni agli
>> esercenti.
>
>
> d'altronde se lo vuoi rendere obbligatorio......

È già obbligatorio.
Erasmo da Rotterdam 7 Set 2017 16:47
ilChierico <ilchierico@mailconnect.it> ha scritto:

> On 03/09/2017 19:53, Temesh wrote:
>
>> Sono io che non afferro la ragione dell'utilita' ?
>
> No.
>
> Speriamo in san Mastercard per le carte di credito, sui bancomat
> andrebbero aboliti per legge, visto che le banche non garantiscono un
> alcunche'.

Falso.
WNC2 7 Set 2017 17:07
Il 07/09/17 16:46, Erasmo da Rotterdam ha scritto:
> WNC2 <wnc2@nospamwbc2.biz> ha scritto:
>
>> Il 07/09/17 10:06, Erasmo da Rotterdam ha scritto:
>>>> Scherzi a parte, non e' che non siamo abituati, e' che molti esercizi
>>>> (penso la maggior parte) rifiutano esplicitamente i pagamenti al di
>>>> sotto di una certa soglia.
>>>> E onestamente, se la soglia e' bassa, io non me la sento neanche di
>>>> piantare un ******* perche' mi rendo conto che l'incidenza delle
>>>> commissioni potrebbe portare addirittura ad una perdita per
>>> l'esercente.
>>>
>>> Non è così, l'esercente non vuole accettare la carta perché su quegli
>>> importi ci paga certamente le tasse e ti saluto il "nero".
>>
>>
>> suggerito tranquillamente dal 90% dei clienti, anche se non gliene viene
>> nulla in tasca, l'evasione è endemica in italia.
>
> E i servizi sono adeguati all'evasione.


posso concordare, ma il mantra italiano sull'argomento e che noi e gli
amici possiamo evadere, sono gli altri che devono pagare le tasse

>>> Ultimamente, i pos*****ri di carte pagano qualcosa in più di quota
>>> annuale proprio per abbassare ulteriormente le commissioni agli
>>> esercenti.
>>
>>
>> d'altronde se lo vuoi rendere obbligatorio......
>
> È già obbligatorio


mode pignolo on:

da Ottobre 2017, con le solite comicità ammesse...
frengo 8 Set 2017 00:21
>> Scherzi a parte, non e' che non siamo abituati, e' che molti esercizi
>> (penso la maggior parte) rifiutano esplicitamente i pagamenti al di
>> sotto di una certa soglia.
>> E onestamente, se la soglia e' bassa, io non me la sento neanche di
>> piantare un ******* perche' mi rendo conto che l'incidenza delle
>> commissioni potrebbe portare addirittura ad una perdita per
> l'esercente.
>
> Non è così, l'esercente non vuole accettare la carta perché su quegli
> importi ci paga certamente le tasse e ti saluto il "nero".
>

Mah, non in tutti i casi e' cosi.
Per esempio quasi tutti i benzinai non accettano il pagamento bancomat
al di sotto di una certa soglia, e dubito che i benzinai evadano.
Almeno credo, o evadono pure loro ?


frengo
WNC2 8 Set 2017 09:59
Il 08/09/17 00:21, frengo ha scritto:
>
>>> Scherzi a parte, non e' che non siamo abituati, e' che molti esercizi
>>> (penso la maggior parte) rifiutano esplicitamente i pagamenti al di
>>> sotto di una certa soglia.
>>> E onestamente, se la soglia e' bassa, io non me la sento neanche di
>>> piantare un ******* perche' mi rendo conto che l'incidenza delle
>>> commissioni potrebbe portare addirittura ad una perdita per
>> l'esercente.
>>
>> Non è così, l'esercente non vuole accettare la carta perché su quegli
>> importi ci paga certamente le tasse e ti saluto il "nero".
>>
>
> Mah, non in tutti i casi e' cosi.
> Per esempio quasi tutti i benzinai non accettano il pagamento bancomat
> al di sotto di una certa soglia, e dubito che i benzinai evadano.
> Almeno credo, o evadono pure loro ?


I benzinai incassano circa € 50 ogni 1000 l di benzina, ovviamente
lordi, poi ci devono pagare tutto, ci manca solo che gli mettano delle
commissioni, Che ovviamente paghi su tutto l'importo, non solo su quello
che ti rimane in tasca.

Comunque visto che viaggio quotidianamente in auto E regolarmente faccio
gasolio dai benzinai mi sembra che quelli che non accettano più
pagamenti elettronici siano un'esigua minoranza
Erasmo da Rotterdam 8 Set 2017 11:14
frengo <frengo@autoscuola.fg> ha scritto:

>
>>> Scherzi a parte, non e' che non siamo abituati, e' che molti esercizi
>>> (penso la maggior parte) rifiutano esplicitamente i pagamenti al di
>>> sotto di una certa soglia.
>>> E onestamente, se la soglia e' bassa, io non me la sento neanche di
>>> piantare un ******* perche' mi rendo conto che l'incidenza delle
>>> commissioni potrebbe portare addirittura ad una perdita per
>> l'esercente.
>>
>> Non è così, l'esercente non vuole accettare la carta perché su quegli
>> importi ci paga certamente le tasse e ti saluto il "nero".
>>
>
> Mah, non in tutti i casi e' cosi.
> Per esempio quasi tutti i benzinai non accettano il pagamento bancomat
> al di sotto di una certa soglia, e dubito che i benzinai evadano.
> Almeno credo, o evadono pure loro ?

Se fossi un benzinaio, pregherei per la mia incolumità che quante più persone
possibili paghino con le carte, visto le rapine sempre in agguato.

Faranno meno soldi col carburante, ma il vero guadagno devono inventarselo
con un bar, una rivendita o un qualsiasi business annesso.
frengo 8 Set 2017 11:45
Il 08/09/2017 09:59, WNC2 ha scritto:

>
> Comunque visto che viaggio quotidianamente in auto E regolarmente faccio
> gasolio dai benzinai mi sembra che quelli che non accettano più
> pagamenti elettronici siano un'esigua minoranza
>

Vabbe dubito che tu metta meno di 10 euri di gasolio :-)
Io ho la macchina a metano, ed il pieno di metano e' all'incirca intorno
ai 12 euri da vuoto, e pochi accettano che li paghi con la carta.

frengo
WNC2 8 Set 2017 12:06
Il 08/09/17 11:45, frengo ha scritto:
> Il 08/09/2017 09:59, WNC2 ha scritto:
>
>>
>> Comunque visto che viaggio quotidianamente in auto E regolarmente
>> faccio gasolio dai benzinai mi sembra che quelli che non accettano più
>> pagamenti elettronici siano un'esigua minoranza
>>
>
> Vabbe dubito che tu metta meno di 10 euri di gasolio :-)
> Io ho la macchina a metano, ed il pieno di metano e' all'incirca intorno
> ai 12 euri da vuoto, e pochi accettano che li paghi con la carta.


Pochissimi esercenti, poco furbi, hanno una commissione fissa + una
percentuale stile paypal, La maggior parte me compreso ha solo una
percentuale e un canone fisso mensile che diminuisce all'aumentare del
numero di transazioni mensili, quindi la percentuale che si prende un
pagamento da €2 o da €2000 e la stessa.

Io non amo andare a fare gasolio, e quindi quando sono in riserva o li
vicino faccio il pieno, il limite del bancomat è di € 99 E di solito
quelli faccio anche se non è il pieno completo, questo intendo al self
service, se c'è l'addetto pago a lui il pieno completo
ilChierico 8 Set 2017 16:42
On 08/09/2017 00:21, frengo wrote:

> Per esempio quasi tutti i benzinai non accettano il pagamento bancomat
> al di sotto di una certa soglia, e dubito che i benzinai evadano.
> Almeno credo, o evadono pure loro ?

Evaderanno pure loro, ma non sulla benzina. Il guadagno di una stazione
di servizio non e' sulla vendita di carburanti.
ilChierico 8 Set 2017 16:44
On 06/09/2017 21:31, Pennacchi Antonio wrote:

> Pagare un caff�, o il biglietto dell'autobus-metropolitana senza dover
> inserire il pin ogni volta � una comodit�.

Entrare in casa tua con la porta blindata sempre aperta e senza
serratura deve essere ancora piu' comodo.
ilChierico 8 Set 2017 16:45
On 07/09/2017 10:04, Erasmo da Rotterdam wrote:

> Nei negozi che non vogliono rischiare, si chiede il documento, come accade a
Leroy Merlin.

Manco per il ciufolo mi hanno mai chiesto i documenti questi signori. E
si' che ho comprato parecchia roba da loro (mi tocca...).
Pennacchi Antonio 9 Set 2017 18:41
Il 8/09/2017 5:44 PM, ilChierico ha scritto:
> On 06/09/2017 21:31, Pennacchi Antonio wrote:
>
>> Pagare un caff�, o il biglietto dell'autobus-metropolitana senza dover
>> inserire il pin ogni volta � una comodit�.
>
> Entrare in casa tua con la porta blindata sempre aperta e senza
> serratura deve essere ancora piu' comodo.

Un paragone primitivo a misura di abitante di una nazione primitiva.

A questo punto fai a meno delle carte e gira con il portafogli pieno
di contante che nessuno ti può toccare.
A 25 euro ad operazione (che saranno sicuramente limitate numericamente)
per svuotarti il conto ce ne vuole...
ilChierico 18 Set 2017 17:21
On 09/09/2017 18:41, Pennacchi Antonio wrote:

> Un paragone primitivo a misura di abitante di una nazione primitiva.

Prima di percularti ancora voglio vedere la tua tessera anziani, sia chiaro.

> A questo punto fai a meno delle carte e gira con il portafogli pieno
> di contante che nessuno ti può toccare.

Almeno qualche soldo mi e' rimasto. Mai avuto problemi in tal senso
(rosica pure, sai quante sventole ti becchi da tua sorella e da tua nipote?)

> A 25 euro ad operazione (che saranno sicuramente limitate numericamente)
> per svuotarti il conto ce ne vuole...

Questo di sicuro, ma almeno il ladro deve prendersi la briga di imitare
la mia firma e di sostituirsi al direttore della mia banca e a tutti i
funzionari cui girero' il disconoscimento del mio estratto conto.

Comunque per tutti quelli che adesso urleranno a gran voce, da un mese
circa mi sono accorto che all'esercente "fregan*****o proprio": il POS ti
addebita qualsiasi cifra, poi magari ti richiede anche la firma dello
scontrino, ma "solo quando vuole lui" il che per poveri anziani che
campano con l'assegno sociale in effetti puo' essere un problema ;-)

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

La tutela del consumatore | Tutti i gruppi | it.discussioni.consumatori.tutela | Notizie e discussioni consumatori | Consumatori Mobile | Servizio di consultazione news.