La tutela del consumatore
 

garanzia elettrodomestici

terry@diesel 4 Set 2017 18:36
sono nuovo del NG, ho provato a cercare per il mio caso, ma non ho
trovato ...
allora chiedo qui.

si tratta di un bollitore elettrico - tra l'altro economico come prezzo:
1) acquistato a novembre 2016, guasto perchè la resistenza non scalda
più, conservato scontrino fiscale e imballaggio,
2) portato nel negozio dove l'ho preso (EuroSpin) a luglio, l'han tenuto
1 settimana poi mi dicono: lo deve restituire al costruttore che c'è sul
libretto ...
3) guardo su internet, in agosto è chiuso; appena apre mando una
segnalazione sul sito, mi rispondono con una mail dandomi l'indirizzo
della società che fa assistenza
4) mando una mail alla società e mi rispondono che è il negozio che deve
risarcire
5) stampo tutte le mail, le porto all'EuroSpin e mi rispondono: vediamo,
le faremo sapere ...

VOI COSA FARESTE?
grazie

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
WNC2 4 Set 2017 18:38
Il 04/09/17 18:36, terry@diesel ha scritto:
> sono nuovo del NG, ho provato a cercare per il mio caso, ma non ho
> trovato ...
> allora chiedo qui.
>
> si tratta di un bollitore elettrico - tra l'altro economico come prezzo:
> 1) acquistato a novembre 2016, guasto perchè la resistenza non scalda
> più, conservato scontrino fiscale e imballaggio,
> 2) portato nel negozio dove l'ho preso (EuroSpin) a luglio, l'han tenuto
> 1 settimana poi mi dicono: lo deve restituire al costruttore che c'è sul
> libretto ...
> 3) guardo su internet, in agosto è chiuso; appena apre mando una
> segnalazione sul sito, mi rispondono con una mail dandomi l'indirizzo
> della società che fa assistenza
> 4) mando una mail alla società e mi rispondono che è il negozio che deve
> risarcire
> 5) stampo tutte le mail, le porto all'EuroSpin e mi rispondono: vediamo,
> le faremo sapere ...
>
> VOI COSA FARESTE?
> grazie

al passaggio 2 hai toppato clamorosamente.

avvocato di associazione consumatori?
terry@diesel 4 Set 2017 19:43
Il 04/09/2017 18:38, WNC2 ha scritto:
> Il 04/09/17 18:36, terry@diesel ha scritto:
>> sono nuovo del NG, ho provato a cercare per il mio caso, ma non ho
>> trovato ...
>> allora chiedo qui.
>>
>> si tratta di un bollitore elettrico - tra l'altro economico come prezzo:
>> 1) acquistato a novembre 2016, guasto perchè la resistenza non scalda
>> più, conservato scontrino fiscale e imballaggio,
>> 2) portato nel negozio dove l'ho preso (EuroSpin) a luglio, l'han
>> tenuto 1 settimana poi mi dicono: lo deve restituire al costruttore
>> che c'è sul libretto ...
>> 3) guardo su internet, in agosto è chiuso; appena apre mando una
>> segnalazione sul sito, mi rispondono con una mail dandomi l'indirizzo
>> della società che fa assistenza
>> 4) mando una mail alla società e mi rispondono che è il negozio che
>> deve risarcire
>> 5) stampo tutte le mail, le porto all'EuroSpin e mi rispondono:
>> vediamo, le faremo sapere ...
>>
>> VOI COSA FARESTE?
>> grazie
>
> al passaggio 2 hai toppato clamorosamente.
>
> avvocato di associazione consumatori?

non capisco: vorresti spiegare?
grazie

terry

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
WNC2 5 Set 2017 09:51
Il 04/09/17 19:43, terry@diesel ha scritto:
> Il 04/09/2017 18:38, WNC2 ha scritto:
>> Il 04/09/17 18:36, terry@diesel ha scritto:
>>> sono nuovo del NG, ho provato a cercare per il mio caso, ma non ho
>>> trovato ...
>>> allora chiedo qui.
>>>
>>> si tratta di un bollitore elettrico - tra l'altro economico come prezzo:
>>> 1) acquistato a novembre 2016, guasto perchè la resistenza non scalda
>>> più, conservato scontrino fiscale e imballaggio,
>>> 2) portato nel negozio dove l'ho preso (EuroSpin) a luglio, l'han
>>> tenuto 1 settimana poi mi dicono: lo deve restituire al costruttore
>>> che c'è sul libretto ...
>>> 3) guardo su internet, in agosto è chiuso; appena apre mando una
>>> segnalazione sul sito, mi rispondono con una mail dandomi l'indirizzo
>>> della società che fa assistenza
>>> 4) mando una mail alla società e mi rispondono che è il negozio che
>>> deve risarcire
>>> 5) stampo tutte le mail, le porto all'EuroSpin e mi rispondono:
>>> vediamo, le faremo sapere ...
>>>
>>> VOI COSA FARESTE?
>>> grazie
>>
>> al passaggio 2 hai toppato clamorosamente.
>>
>> avvocato di associazione consumatori?
>
> non capisco: vorresti spiegare?
> grazie


Se hai acquistato come "consumatore", cioè non acquisto professionale
(fattura con partita Iva), ti spettano 24 mesi di garanzia che sono a
carico del VENDITORE.

A te del costruttore non deve interessare nulla È un problema di chi ti
ha venduto il bene.

Quindi per hai toppato intendo che dovevi fermamente rifiutare di
restituire alcunché al costruttore, ma dovevi insistere perché la legge
dice chiaramente che dell'assistenza in garanzia se ne deve occupare il
venditore.

La legge dice anche che adesso l'assistenza deve essere sbrigata in un
tempo "congruo", ma ovviamente se tu non fai qualcosa visto che hanno
già provato a fare i furbi con te non vedo perché non dovrebbero
continuare a farlo, facendoti passare magari un sacco di tempo in attesa.

L'unica soluzione è come sempre una letterina di un avvocato
Fritz 5 Set 2017 10:10
Il Mon, 4 Sep 2017 18:36:06 +0200, "terry@diesel" <te_ma@noreplay.uk>
ha scritto:

>sono nuovo del NG, ho provato a cercare per il mio caso, ma non ho
>trovato ...
>allora chiedo qui.
>
>si tratta di un bollitore elettrico - tra l'altro economico come prezzo:
>1) acquistato a novembre 2016, guasto perchè la resistenza non scalda
>più, conservato scontrino fiscale e imballaggio,
>2) portato nel negozio dove l'ho preso (EuroSpin) a luglio, l'han tenuto
>1 settimana poi mi dicono: lo deve restituire al costruttore che c'è sul
>libretto ...
>3) guardo su internet, in agosto è chiuso; appena apre mando una
>segnalazione sul sito, mi rispondono con una mail dandomi l'indirizzo
>della società che fa assistenza
>4) mando una mail alla società e mi rispondono che è il negozio che deve
>risarcire
>5) stampo tutte le mail, le porto all'EuroSpin e mi rispondono: vediamo,
>le faremo sapere ...

I passi dal 3 al 5 te li potevi risparmiare, comunque ora sei tornato
nel posto giusto, cioè dal venditore.

>VOI COSA FARESTE?

Insistere con EuroSpin, sono loro che devono rispondere e in
particolare te lo dovrebbero sostituire o rimborsare (la riparazione
non la contemplo neanche) visto che ci si aspetta che un apparecchio
del genere duri ben più di qualche mese.

Ciao

--
Fritz

Togli *ERASE* per rispondere in e-mail.
terry@diesel 5 Set 2017 10:33
Il 04/09/2017 18:36, terry@diesel ha scritto:
> sono nuovo del NG, ho provato a cercare per il mio caso, ma non ho
> trovato ...
> allora chiedo qui.
>
> si tratta di un bollitore elettrico - tra l'altro economico come prezzo:
> 1) acquistato a novembre 2016, guasto perchè la resistenza non scalda
> più, conservato scontrino fiscale e imballaggio,
> 2) portato nel negozio dove l'ho preso (EuroSpin) a luglio, l'han tenuto
> 1 settimana poi mi dicono: lo deve restituire al costruttore che c'è sul
> libretto ...
> 3) guardo su internet, in agosto è chiuso; appena apre mando una
> segnalazione sul sito, mi rispondono con una mail dandomi l'indirizzo
> della società che fa assistenza
> 4) mando una mail alla società e mi rispondono che è il negozio che deve
> risarcire
> 5) stampo tutte le mail, le porto all'EuroSpin e mi rispondono: vediamo,
> le faremo sapere ...
>
> VOI COSA FARESTE?
> grazie
>
> ---
> Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast
> antivirus.
> https://www.avast.com/antivirus
>


sia le cose che dice WNC2 che quelle che dice Fritz, le so:
so perfettamente quali sono i miei diritti:
il fatto è che tra il dire e il fare ...

i passaggi dal 3 al 5 li ho fatti per vedere fino a che punto sarebbe
arrivata la loro faccia di tolla ...

WCN2 dice di rivolgermi a un avvocato: non lo so, magari ci penso.

quello che volevo constatare era vedere come questa legge nelle
situazioni concrete fosse applicata e rispettata ...
voglio dire, come per quanto riguarda le auto, per le quali è
obbligatoria l'assicurazione RCA: non è che se io faccio un incidente,
devo andare dall'avvocato (a meno di casi particolari)

normalmente le parti coinvolte compilano la constatazione amichevole,
poi sono le assicurazioni a trattare il tutto ... e tutti sono felici e
contenti (anche se poi chi ha torto si vedrà aumentare la sua polizza)

perchè non potrebbe / dovrebbe essere altrettanto per queste cose?
la legge stabilisce una garanzia di due anni, il negoziante deve
provvedere se le condizioni sono rispettate (scontrino fiscale e
confezione)

l'impressione è che ci si trovi sempre nelle condizioni della legge del
più forte, non della legge civile a tutela dei cittadini ecc .

saluti a tutti

terry


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
WNC2 5 Set 2017 10:52
Il 05/09/17 10:33, terry@diesel ha scritto:

> sia le cose che dice WNC2 che quelle che dice Fritz, le so:
> so perfettamente quali sono i miei diritti:
> il fatto è che tra il dire e il fare ...
>
> i passaggi dal 3 al 5 li ho fatti per vedere fino a che punto sarebbe
> arrivata la loro faccia di tolla ...
>
> WCN2 dice di rivolgermi a un avvocato: non lo so, magari ci penso.
>
> quello che volevo constatare era vedere come questa legge nelle
> situazioni concrete fosse applicata e rispettata ...
> voglio dire, come per quanto riguarda le auto, per le quali è
> obbligatoria l'assicurazione RCA: non è che se io faccio un incidente,
> devo andare dall'avvocato (a meno di casi particolari)

pare che almeno il 25% delle auto non siano assicurate.....

di cause per incidenti è pieno, non è che c'è sempre la constatazione
amichevole.....




> normalmente le parti coinvolte compilano la constatazione amichevole,
> poi sono le assicurazioni a trattare il tutto ... e tutti sono felici e
> contenti (anche se poi chi ha torto si vedrà aumentare la sua polizza)

è così solo nel caso una delle controparti si assuma la responsabilità
dell'incidente.....

oltretutto non è che l'assicurazione ti manleva da tutto, se
l'assicurazione liquida un tot e la vittima non è d'accordo, si va in
giudizio, a meno che non ti accontenti.



> perchè non potrebbe / dovrebbe essere altrettanto per queste cose?
> la legge stabilisce una garanzia di due anni, il negoziante deve
> provvedere se le condizioni sono rispettate (scontrino fiscale e
> confezione)


la legge stabilisce miriadi di cose, che poi sono regolarmente
disattese, se la controparte non la rispetta, c'è un solo sistema....
Erasmo da Rotterdam 5 Set 2017 15:10
WNC2 <wnc2@nospamwbc2.biz> ha scritto:

> Il 04/09/17 19:43, terry@diesel ha scritto:
>> Il 04/09/2017 18:38, WNC2 ha scritto:
>>> Il 04/09/17 18:36, terry@diesel ha scritto:
>>>> sono nuovo del NG, ho provato a cercare per il mio caso, ma non
ho
>>>> trovato ...
>>>> allora chiedo qui.
>>>>
>>>> si tratta di un bollitore elettrico - tra l'altro economico
come
prezzo:
>>>> 1) acquistato a novembre 2016, guasto perchè la resistenza non
scalda
>>>> più, conservato scontrino fiscale e imballaggio,
>>>> 2) portato nel negozio dove l'ho preso (EuroSpin) a luglio,
l'han
>>>> tenuto 1 settimana poi mi dicono: lo deve restituire al
costruttore
>>>> che c'è sul libretto ...
>>>> 3) guardo su internet, in agosto è chiuso; appena apre mando
una
>>>> segnalazione sul sito, mi rispondono con una mail dandomi
l'indirizzo
>>>> della società che fa assistenza
>>>> 4) mando una mail alla società e mi rispondono che è il negozio
che
>>>> deve risarcire
>>>> 5) stampo tutte le mail, le porto all'EuroSpin e mi rispondono:
>>>> vediamo, le faremo sapere ...
>>>>
>>>> VOI COSA FARESTE?
>>>> grazie
>>>
>>> al passaggio 2 hai toppato clamorosamente.
>>>
>>> avvocato di associazione consumatori?
>>
>> non capisco: vorresti spiegare?
>> grazie
>
>
> Se hai acquistato come "consumatore", cioè non acquisto
professionale
> (fattura con partita Iva), ti spettano 24 mesi di garanzia che sono
a
> carico del VENDITORE.
>
> A te del costruttore non deve interessare nulla È un problema di
chi ti
> ha venduto il bene.

> Quindi per hai toppato intendo che dovevi fermamente rifiutare di
> restituire alcunché al costruttore, ma dovevi insistere perché la
legge
> dice chiaramente che dell'assistenza in garanzia se ne deve
occupare il
> venditore.
>
> La legge dice anche che adesso l'assistenza deve essere sbrigata in
un
> tempo "congruo", ma ovviamente se tu non fai qualcosa visto che
hanno
> già provato a fare i furbi con te non vedo perché non dovrebbero
> continuare a farlo, facendoti passare magari un sacco di tempo in
attesa.
>
> L'unica soluzione è come sempre una letterina di un avvocato

Non serve, basta una diffida ad adempiere, il cui modello è
facilmente
reperibile sul Web.
WNC2 5 Set 2017 15:24
Il 05/09/17 15:10, Erasmo da Rotterdam ha scritto:
> WNC2 <wnc2@nospamwbc2.biz> ha scritto:
>
>> Il 04/09/17 19:43, terry@diesel ha scritto:
>>> Il 04/09/2017 18:38, WNC2 ha scritto:
>>>> Il 04/09/17 18:36, terry@diesel ha scritto:
>>>>> sono nuovo del NG, ho provato a cercare per il mio caso, ma non
> ho
>>>>> trovato ...
>>>>> allora chiedo qui.
>>>>>
>>>>> si tratta di un bollitore elettrico - tra l'altro economico
> come
> prezzo:
>>>>> 1) acquistato a novembre 2016, guasto perchè la resistenza non
> scalda
>>>>> più, conservato scontrino fiscale e imballaggio,
>>>>> 2) portato nel negozio dove l'ho preso (EuroSpin) a luglio,
> l'han
>>>>> tenuto 1 settimana poi mi dicono: lo deve restituire al
> costruttore
>>>>> che c'è sul libretto ...
>>>>> 3) guardo su internet, in agosto è chiuso; appena apre mando
> una
>>>>> segnalazione sul sito, mi rispondono con una mail dandomi
> l'indirizzo
>>>>> della società che fa assistenza
>>>>> 4) mando una mail alla società e mi rispondono che è il negozio
> che
>>>>> deve risarcire
>>>>> 5) stampo tutte le mail, le porto all'EuroSpin e mi rispondono:
>>>>> vediamo, le faremo sapere ...
>>>>>
>>>>> VOI COSA FARESTE?
>>>>> grazie
>>>>
>>>> al passaggio 2 hai toppato clamorosamente.
>>>>
>>>> avvocato di associazione consumatori?
>>>
>>> non capisco: vorresti spiegare?
>>> grazie
>>
>>
>> Se hai acquistato come "consumatore", cioè non acquisto
> professionale
>> (fattura con partita Iva), ti spettano 24 mesi di garanzia che sono
> a
>> carico del VENDITORE.
>>
>> A te del costruttore non deve interessare nulla È un problema di
> chi ti
>> ha venduto il bene.
>
>> Quindi per hai toppato intendo che dovevi fermamente rifiutare di
>> restituire alcunché al costruttore, ma dovevi insistere perché la
> legge
>> dice chiaramente che dell'assistenza in garanzia se ne deve
> occupare il
>> venditore.
>>
>> La legge dice anche che adesso l'assistenza deve essere sbrigata in
> un
>> tempo "congruo", ma ovviamente se tu non fai qualcosa visto che
> hanno
>> già provato a fare i furbi con te non vedo perché non dovrebbero
>> continuare a farlo, facendoti passare magari un sacco di tempo in
> attesa.
>>
>> L'unica soluzione è come sempre una letterina di un avvocato
>
> Non serve, basta una diffida ad adempiere, il cui modello è
> facilmente
> reperibile sul Web.


Non sono un avvocato ma per quanto ne so la diffida ad adempiere, ti
permette scaduto un certo tempo di sciogliere un contratto.

Qui non c'è nessun contratto da sciogliere ma devi sollecitare qualcuno
a fare qualcosa.

Per quanto ne so io la diffida ad adempiere, per esempio può essere
invocata quando tu acquisti qualcosa il venditore non te lo consegna
allora tu gli intimi di consegnartelo entro tot tempo altrimenti il
contratto si scioglie automaticamente.

inoltre il tempo è già specificato nella legge.
"riscontrato il vizio di conformità, effettuare la riparazione o la
sostituzione del bene entro un congruo tempo dalla richiesta e senza
addebito di spese al consumatore."

Ovviamente, come sempre nelle leggi, il termine"congruo", Vuol dire
tutto e non vuol dire niente.

Ma comunque poi in ogni caso scaduto il tempo della diffida, che fai? o
ingoi il rospo o ti rivolgi ad un avvocato

P.S. - sono anche passati primi sei mesi di "presunta non conformità",
potrebbero anche tranquillamente dirti che il difetto è dovuto a un
cattivo utilizzo E chiederti anche un rimborso spese per la verifica......
silviaeroles5@gmail.com 5 Set 2017 16:05
Servizi finanziari per la realizzazione dei vostri progetti
christellemorteau1@gmail.com
Ciao Signore e Mr
Onestà e sincerità sono le due cose che mancano nei siti. Sono la signora
Christelle MORTEAU un prestatore francese. Sono un cittadino francese. Offro
prestiti a persone gravi che probabilmente mi ripagheranno con un tasso
d'interesse del 3% all'anno. I miei termini di prestito sono molto chiari e
semplici. Contattatemi per ulteriori informazioni: christellemorteau1@gmail.com
WNC2 5 Set 2017 16:34
Il 05/09/17 16:17, Ammammata ha scritto:
> Il giorno Tue 05 Sep 2017 09:51:23a, *WNC2* ha inviato su
> it.discussioni.consumatori.tutela il messaggio
> news:ooll1r$180v$1@gioia.aioe.org. Vediamo cosa ha scritto:
>
>>
>> L'unica soluzione è come sempre una letterina di un avvocato
>>
>
> cosa costa la letterina di un avvocato?
> me la rimborsa il negozio?
> se deve pagarla il consumatore non so se ne vale la pena per 15 euro di
> bollitore


Se vale la pena o no economicamente parlando o per questioni di
principio, lo decide chi la deve fare, ma la soluzione è quella oppure
speri che prima o poi te lo aggiustino o te ne fai una ragione e te ne
compri un altro
terry@diesel 5 Set 2017 18:26
Il 05/09/2017 15:24, WNC2 ha scritto:
> Il 05/09/17 15:10, Erasmo da Rotterdam ha scritto:
>> WNC2 <wnc2@nospamwbc2.biz> ha scritto:
>>

...
>>>
>>> L'unica soluzione è come sempre una letterina di un avvocato
>>
>> Non serve, basta una diffida ad adempiere, il cui modello è
>> facilmente
>> reperibile sul Web.
>
>
> Non sono un avvocato ma per quanto ne so la diffida ad adempiere, ti
> permette scaduto un certo tempo di sciogliere un contratto.
>
> Qui non c'è nessun contratto da sciogliere ma devi sollecitare qualcuno
> a fare qualcosa.
>
> Per quanto ne so io la diffida ad adempiere, per esempio può essere
> invocata quando tu acquisti qualcosa il venditore non te lo consegna
> allora tu gli intimi di consegnartelo entro tot tempo altrimenti il
> contratto si scioglie automaticamente.
>
...

anch'io non sono avvocato, ma da quel che ho letto la diffida porta alla
risoluzione del crontratto:
1: una vendita / acquisto può essere considerato come contratto?
2: risolto il crontratto, io mi tengo il bollitore che non funziona '


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
terry@diesel 5 Set 2017 18:29
Il 05/09/2017 16:34, WNC2 ha scritto:
> Il 05/09/17 16:17, Ammammata ha scritto:
>> Il giorno Tue 05 Sep 2017 09:51:23a, *WNC2* ha inviato su
>> it.discussioni.consumatori.tutela il messaggio
>> news:ooll1r$180v$1@gioia.aioe.org. Vediamo cosa ha scritto:
>>
>>>
>>> L'unica soluzione è come sempre una letterina di un avvocato
>>>
>>
>> cosa costa la letterina di un avvocato?
>> me la rimborsa il negozio?
>> se deve pagarla il consumatore non so se ne vale la pena per 15 euro di
>> bollitore
>
>
> Se vale la pena o no economicamente parlando o per questioni di
> principio, lo decide chi la deve fare, ma la soluzione è quella oppure
> speri che prima o poi te lo aggiustino o te ne fai una ragione e te ne
> compri un altro

quanto costa una lettera dell'avvocato?
per poco che possa costare, la legge a tutela del consumatore prevede
che la sostituzione / riparazione sia completamente a carico del
negoziante:
quindi per quel che posso capire - interpretare, se mi chiedono di
spedire il prodotto difettoso al riparatore, la spedizione dovrebbe
essere a carico loro!

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
terry@diesel 5 Set 2017 18:38
Il 05/09/2017 10:52, WNC2 ha scritto:
> Il 05/09/17 10:33, terry@diesel ha scritto:
>

...
>> quello che volevo constatare era vedere come questa legge nelle
>> situazioni concrete fosse applicata e rispettata ...
>> voglio dire, come per quanto riguarda le auto, per le quali è
>> obbligatoria l'assicurazione RCA: non è che se io faccio un incidente,
>> devo andare dall'avvocato (a meno di casi particolari)
>
> pare che almeno il 25% delle auto non siano assicurate.....

in Italia
e forse in particolare al sud ...

>
> di cause per incidenti è pieno, non è che c'è sempre la constatazione
> amichevole.....

incidenti ne ho fatti, ma per fortuna mia, mai che hanno coinvolto
persone; per cui constatazione amichevole e via!


>> normalmente le parti coinvolte compilano la constatazione amichevole,
>> poi sono le assicurazioni a trattare il tutto ... e tutti sono felici
>> e contenti (anche se poi chi ha torto si vedrà aumentare la sua polizza)
>
> è così solo nel caso una delle controparti si assuma la responsabilità
> dell'incidente.....
>
> oltretutto non è che l'assicurazione ti manleva da tutto, se
> l'assicurazione liquida un tot e la vittima non è d'accordo, si va in
> giudizio, a meno che non ti accontenti.

...
>
> la legge stabilisce miriadi di cose, che poi sono regolarmente
> disattese, se la controparte non la rispetta, c'è un solo sistema....
>
la legge stabilisce un tot di cose, ma spesso NOI italiani facciamo come
ci pare,
come ci è più comodo ecc.
(anch'io sono così)

saluti

terry



---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
WNC2 5 Set 2017 19:06
Il 05/09/17 18:26, terry@diesel ha scritto:
>>>> L'unica soluzione è come sempre una letterina di un avvocato
>>>
>>> Non serve, basta una diffida ad adempiere, il cui modello è
>>> facilmente
>>> reperibile sul Web.
>>
>>
>> Non sono un avvocato ma per quanto ne so la diffida ad adempiere, ti
>> permette scaduto un certo tempo di sciogliere un contratto.
>>
>> Qui non c'è nessun contratto da sciogliere ma devi sollecitare
>> qualcuno a fare qualcosa.
>>
>> Per quanto ne so io la diffida ad adempiere, per esempio può essere
>> invocata quando tu acquisti qualcosa il venditore non te lo consegna
>> allora tu gli intimi di consegnartelo entro tot tempo altrimenti il
>> contratto si scioglie automaticamente.
>>
> ...
>
> anch'io non sono avvocato, ma da quel che ho letto la diffida porta alla
> risoluzione del crontratto:
> 1: una vendita / acquisto può essere considerato come contratto?

e certo che si


> 2: risolto il crontratto, io mi tengo il bollitore che non funziona '


esatto quello che intendevo io, non mi sembra una genialata
WNC2 5 Set 2017 19:18
Il 05/09/17 18:29, terry@diesel ha scritto:
>>> news:ooll1r$180v$1@gioia.aioe.org. Vediamo cosa ha scritto:
>>>
>>>>
>>>> L'unica soluzione è come sempre una letterina di un avvocato
>>>>
>>>
>>> cosa costa la letterina di un avvocato?
>>> me la rimborsa il negozio?
>>> se deve pagarla il consumatore non so se ne vale la pena per 15 euro di
>>> bollitore
>>
>>
>> Se vale la pena o no economicamente parlando o per questioni di
>> principio, lo decide chi la deve fare, ma la soluzione è quella oppure
>> speri che prima o poi te lo aggiustino o te ne fai una ragione e te ne
>> compri un altro
>
> quanto costa una lettera dell'avvocato?
> per poco che possa costare, la legge a tutela del consumatore prevede
> che la sostituzione / riparazione sia completamente a carico del
> negoziante:
> quindi per quel che posso capire - interpretare, se mi chiedono di
> spedire il prodotto difettoso al riparatore, la spedizione dovrebbe
> essere a carico loro!


no. La legge dice chiaramente che non ti deve "addebitare" delle spese,
ma le spese della spedizione al venditore non te le addebita lui ma le
affronti tu.

finezza lessicale, ma la questione non è specificata nella legge.

http://www.legaconsumatori.it/risparmio/garanzie_codice/

il tutto IMHO
Fritz 6 Set 2017 09:35
Il Tue, 5 Sep 2017 18:26:33 +0200, "terry@diesel" <te_ma@noreplay.uk>
ha scritto:

>anch'io non sono avvocato, ma da quel che ho letto la diffida porta alla
>risoluzione del crontratto:
>1: una vendita / acquisto può essere considerato come contratto?

Si.

>2: risolto il crontratto, io mi tengo il bollitore che non funziona '

Il problema è che la risoluzione del contratto può essere utile per i
servizi dove devi pagare, risolto il contratto non paghi più e sei a
posto. Qui il problema è che la risoluzione del contratto dovrebbe
implicare che ridai il bollitore e ti ridanno i soldi ma se il
venditore non te li vuole dare si torna dall'avvocato.

Ciao

--
Fritz

Togli *ERASE* per rispondere in e-mail.
Fritz 6 Set 2017 09:40
Il Tue, 5 Sep 2017 18:29:35 +0200, "terry@diesel" <te_ma@noreplay.uk>
ha scritto:

>quanto costa una lettera dell'avvocato?
>per poco che possa costare, la legge a tutela del consumatore prevede
>che la sostituzione / riparazione sia completamente a carico del
>negoziante:

Logica vorrebbe che nella lettera dell'avvocato tu chiedessi loro di
adempiere agli obblighi di legge chiedendo a quel punto come danni
anche la parcella dell'avvocato visto che non hanno voluto sentire
ragioni normalmente

>quindi per quel che posso capire - interpretare, se mi chiedono di
>spedire il prodotto difettoso al riparatore, la spedizione dovrebbe
>essere a carico loro!

In realtà loro ti chiedono di fare ciò furbescamente perchè cosi le
spese di spedizione te le paghi tu. Ora con un produttore serio e per
un prodotto più costoso si può anche fare specie se il produttore ti
paga lui le spese di spedizione, sicuramente non è conveniente per un
bollitore di marca infima

Ciao

--
Fritz

Togli *ERASE* per rispondere in e-mail.
Erasmo da Rotterdam 7 Set 2017 10:09
Fritz <Fritz_ht*ERASE*@libero.it.invalid> ha scritto:

> Il Tue, 5 Sep 2017 18:26:33 +0200, "terry@diesel" <te_ma@noreplay.uk>
> ha scritto:
>
>>anch'io non sono avvocato, ma da quel che ho letto la diffida porta alla
>>risoluzione del crontratto:
>>1: una vendita / acquisto può essere considerato come contratto?
>
> Si.
>
>>2: risolto il crontratto, io mi tengo il bollitore che non funziona '
>
> Il problema è che la risoluzione del contratto può essere utile per i
> servizi dove devi pagare, risolto il contratto non paghi più e sei a
> posto. Qui il problema è che la risoluzione del contratto dovrebbe
> implicare che ridai il bollitore e ti ridanno i soldi ma se il
> venditore non te li vuole dare si torna dall'avvocato.
>
> Ciao

Personalmente, l'ho utilizzata una sola volta proprio per un problema simile
e ho risolto senza avvocato.

Non rispondere a una diffida è come darsi la zappa sui piedi.
Erasmo da Rotterdam 7 Set 2017 10:10
Fritz <Fritz_ht*ERASE*@libero.it.invalid> ha scritto:

> Il Tue, 5 Sep 2017 18:29:35 +0200, "terry@diesel" <te_ma@noreplay.uk>
> ha scritto:
>
>>quanto costa una lettera dell'avvocato?
>>per poco che possa costare, la legge a tutela del consumatore prevede
>>che la sostituzione / riparazione sia completamente a carico del
>>negoziante:
>
> Logica vorrebbe che nella lettera dell'avvocato tu chiedessi loro di
> adempiere agli obblighi di legge chiedendo a quel punto come danni
> anche la parcella dell'avvocato visto che non hanno voluto sentire
> ragioni normalmente
>
>>quindi per quel che posso capire - interpretare, se mi chiedono di
>>spedire il prodotto difettoso al riparatore, la spedizione dovrebbe
>>essere a carico loro!
>
> In realtà loro ti chiedono di fare ciò furbescamente perchè cosi le
> spese di spedizione te le paghi tu. Ora con un produttore serio e per
> un prodotto più costoso si può anche fare specie se il produttore ti
> paga lui le spese di spedizione, sicuramente non è conveniente per un
> bollitore di marca infima

Il Codice del consumo prevede che una delle quattro soluzioni a disposizione
del cliente (sostituzione, riparazione, rimborso parziale e rimborso totale)
sia senza oneri per lo stesso.
WNC2 7 Set 2017 11:12
Il 07/09/17 10:09, Erasmo da Rotterdam ha scritto:
> Fritz <Fritz_ht*ERASE*@libero.it.invalid> ha scritto:
>
>> Il Tue, 5 Sep 2017 18:26:33 +0200, "terry@diesel" <te_ma@noreplay.uk>
>> ha scritto:
>>
>>> anch'io non sono avvocato, ma da quel che ho letto la diffida porta alla
>>> risoluzione del crontratto:
>>> 1: una vendita / acquisto può essere considerato come contratto?
>>
>> Si.
>>
>>> 2: risolto il crontratto, io mi tengo il bollitore che non funziona '
>>
>> Il problema è che la risoluzione del contratto può essere utile per i
>> servizi dove devi pagare, risolto il contratto non paghi più e sei a
>> posto. Qui il problema è che la risoluzione del contratto dovrebbe
>> implicare che ridai il bollitore e ti ridanno i soldi ma se il
>> venditore non te li vuole dare si torna dall'avvocato.
>>
>> Ciao
>
> Personalmente, l'ho utilizzata una sola volta proprio per un problema simile
> e ho risolto senza avvocato.
>
> Non rispondere a una diffida è come darsi la zappa sui piedi.


Sicuramente fa più o meno capire che "Fai sul serio" O perlomeno sai
come funzionano le cose al punto di vista legale, Però se ugualmente lui
non dà seguito alla cosa, Poi ti devi rivolgere lo stesso ad un avvocato
o giudice di pace.

Suggerisco, Cosa assolutamente ovvia, ma non fai mai male ribadire, di
farsi rilasciare sempre una ricevuta datata quando lasciate un oggetto
in assistenza
WNC2 7 Set 2017 11:13
Il 07/09/17 10:10, Erasmo da Rotterdam ha scritto:
> Fritz <Fritz_ht*ERASE*@libero.it.invalid> ha scritto:
>
>> Il Tue, 5 Sep 2017 18:29:35 +0200, "terry@diesel" <te_ma@noreplay.uk>
>> ha scritto:
>>
>>> quanto costa una lettera dell'avvocato?
>>> per poco che possa costare, la legge a tutela del consumatore prevede
>>> che la sostituzione / riparazione sia completamente a carico del
>>> negoziante:
>>
>> Logica vorrebbe che nella lettera dell'avvocato tu chiedessi loro di
>> adempiere agli obblighi di legge chiedendo a quel punto come danni
>> anche la parcella dell'avvocato visto che non hanno voluto sentire
>> ragioni normalmente
>>
>>> quindi per quel che posso capire - interpretare, se mi chiedono di
>>> spedire il prodotto difettoso al riparatore, la spedizione dovrebbe
>>> essere a carico loro!
>>
>> In realtà loro ti chiedono di fare ciò furbescamente perchè cosi le
>> spese di spedizione te le paghi tu. Ora con un produttore serio e per
>> un prodotto più costoso si può anche fare specie se il produttore ti
>> paga lui le spese di spedizione, sicuramente non è conveniente per un
>> bollitore di marca infima
>
> Il Codice del consumo prevede che una delle quattro soluzioni a disposizione
> del cliente (sostituzione, riparazione, rimborso parziale e rimborso totale)
> sia senza oneri per lo stesso.


Ma non parla minimamente riguardo eventuali modalità di invio
dell'oggetto difettoso....
Erasmo da Rotterdam 7 Set 2017 16:48
WNC2 <wnc2@nospamwbc2.biz> ha scritto:

> Il 07/09/17 10:10, Erasmo da Rotterdam ha scritto:
>> Fritz <Fritz_ht*ERASE*@libero.it.invalid> ha scritto:
>>
>>> Il Tue, 5 Sep 2017 18:29:35 +0200, "terry@diesel" <te_ma@noreplay.uk>
>>> ha scritto:
>>>
>>>> quanto costa una lettera dell'avvocato?
>>>> per poco che possa costare, la legge a tutela del consumatore prevede
>>>> che la sostituzione / riparazione sia completamente a carico del
>>>> negoziante:
>>>
>>> Logica vorrebbe che nella lettera dell'avvocato tu chiedessi loro di
>>> adempiere agli obblighi di legge chiedendo a quel punto come danni
>>> anche la parcella dell'avvocato visto che non hanno voluto sentire
>>> ragioni normalmente
>>>
>>>> quindi per quel che posso capire - interpretare, se mi chiedono di
>>>> spedire il prodotto difettoso al riparatore, la spedizione dovrebbe
>>>> essere a carico loro!
>>>
>>> In realtà loro ti chiedono di fare ciò furbescamente perchè cosi le
>>> spese di spedizione te le paghi tu. Ora con un produttore serio e per
>>> un prodotto più costoso si può anche fare specie se il produttore ti
>>> paga lui le spese di spedizione, sicuramente non è conveniente per un
>>> bollitore di marca infima
>>
>> Il Codice del consumo prevede che una delle quattro soluzioni a disposizione
>> del cliente (sostituzione, riparazione, rimborso parziale e rimborso totale)
>> sia senza oneri per lo stesso.
>
>
> Ma non parla minimamente riguardo eventuali modalità di invio
> dell'oggetto difettoso....

La sostanza non cambia.
Amazon la applica alla lettera.

Peraltro, molti corrieri offrono il reso gratuito per chi vende e spedisce
on-line, perfino per i
privati di Ibbéi.
WNC2 7 Set 2017 17:00
Il 07/09/17 16:48, Erasmo da Rotterdam ha scritto:
> WNC2 <wnc2@nospamwbc2.biz> ha scritto:
>
>> Il 07/09/17 10:10, Erasmo da Rotterdam ha scritto:
>>>>> quindi per quel che posso capire - interpretare, se mi chiedono di
>>>>> spedire il prodotto difettoso al riparatore, la spedizione dovrebbe
>>>>> essere a carico loro!
>>>>
>>>> In realtà loro ti chiedono di fare ciò furbescamente perchè cosi le
>>>> spese di spedizione te le paghi tu. Ora con un produttore serio e per
>>>> un prodotto più costoso si può anche fare specie se il produttore ti
>>>> paga lui le spese di spedizione, sicuramente non è conveniente per un
>>>> bollitore di marca infima
>>>
>>> Il Codice del consumo prevede che una delle quattro soluzioni a disposizione
>>> del cliente (sostituzione, riparazione, rimborso parziale e rimborso totale)
>>> sia senza oneri per lo stesso.
>>
>>
>> Ma non parla minimamente riguardo eventuali modalità di invio
>> dell'oggetto difettoso....
>
> La sostanza non cambia.

la sostanza è ciò che specifica le lagge


> Amazon la applica alla lettera.

amazon ha la SUA politica di resi, il fatto che lo faccia amazon non fa
giurisprudenza.


> Peraltro, molti corrieri offrono il reso gratuito per chi vende e spedisce
on-line, perfino per i
> privati di Ibbéi.


le iniziative "personali" sono sempre ben accette, se migliorative, il
codice indica il trattamento "minimo", e dire "amazon fa così" non serve
a nulla dal punto di vista del diritto

il reso gratuito come il numero verde, è gratuito per l'acquirente, ma
lo paga il venditore, quindi il corriere non offre proprio niente di
"gratuito"
Fritz 8 Set 2017 14:11
Il Thu, 7 Sep 2017 11:13:26 +0200, WNC2 <wnc2@nospamwbc2.biz> ha
scritto:

>> Il Codice del consumo prevede che una delle quattro soluzioni a disposizione
>> del cliente (sostituzione, riparazione, rimborso parziale e rimborso totale)
>> sia senza oneri per lo stesso.
>
>Ma non parla minimamente riguardo eventuali modalità di invio
>dell'oggetto difettoso....

Invio dove? Il cliente deve far pervenire l'oggetto al venditore, cosa
poi faccia lui per soddisfare le prescrizioni di legge non è un
problema del cliente.

Ciao

--
Fritz

Togli *ERASE* per rispondere in e-mail.
ilChierico 8 Set 2017 16:47
On 05/09/2017 16:17, Ammammata wrote:

> cosa costa la letterina di un avvocato?
> me la rimborsa il negozio?
> se deve pagarla il consumatore non so se ne vale la pena per 15 euro di
> bollitore

Mi pare che fino a 1500 euro nel civile sei obbligato ad adire la
mediazione presso un mediatore autorizzato dallo stato, a tariffa fissa,
prima che qualcuno si rimetta a temperare le supposte (cit.)
ilChierico 8 Set 2017 16:49
On 07/09/2017 10:10, Erasmo da Rotterdam wrote:

> Il Codice del consumo prevede che una delle quattro soluzioni a disposizione
> del cliente (sostituzione, riparazione, rimborso parziale e rimborso totale)
> sia senza oneri per lo stesso.

Non mi era mai successo ma ho dovuto rendere un comune telefono di rete
fissa da Euronics e me l'hanno cambiato subito senza problemi con uno
identico, visto che ce l'avevano a magazzino.

Avran fatto lo storno in cassa a fine giornata, non so.
ilChierico 8 Set 2017 16:53
On 05/09/2017 10:52, WNC2 wrote:

> pare che almeno il 25% delle auto non siano assicurate.....

Tolte le auto che dormono in garage, comprese le mie, e tolte quelle
degli operai che non possono essere fermate altrimenti si ferma il
comparto industriale, quante ne restano?

Perche' stai certo che se domani esco di casa senza assicurare l'auto mi
fermano subito, anche senza controlli preventivi. E mi mazzulano, anche
se ho ragione.

> la legge stabilisce miriadi di cose, che poi sono regolarmente
> disattese, se la controparte non la rispetta, c'� un solo sistema....

E se non le rispetta lo stato?
WNC2 8 Set 2017 17:48
Il 08/09/17 16:53, ilChierico ha scritto:
> On 05/09/2017 10:52, WNC2 wrote:
>
>> pare che almeno il 25% delle auto non siano assicurate.....
>
> Tolte le auto che dormono in garage, comprese le mie, e tolte quelle
> degli operai che non possono essere fermate altrimenti si ferma il
> comparto industriale, quante ne restano?


notoriamente gli operai sono esenti dall'asicurazione....

http://tg24.sky.it/cronaca/2017/05/22/auto-senza-assicurazione-italia.html


> Perche' stai certo che se domani esco di casa senza assicurare l'auto mi
> fermano subito, anche senza controlli preventivi. E mi mazzulano, anche
> se ho ragione.


>> la legge stabilisce miriadi di cose, che poi sono regolarmente
>> disattese, se la controparte non la rispetta, c'� un solo sistema....
>
> E se non le rispetta lo stato?


polemica sterile e inutile.....

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

La tutela del consumatore | Tutti i gruppi | it.discussioni.consumatori.tutela | Notizie e discussioni consumatori | Consumatori Mobile | Servizio di consultazione news.